IO STO CON GLI ITP!

Ormai è noto che la Scuola Pubblica Italiana vive un momento di grave disagio per essere magnanimi!
In questo mondo chiamato Scuola Pubblica Italiana si vive male (e non mi sembra di scoprire l’acqua calda), tanto che, nel corso degli ultimi 15 anni si è percorsa una via fatta di rivoluzioni e di sconvolgimenti definiti e attuati da chi a turno sedeva sulla poltrona del Ministero.
Di solito, che ben vengano le rivoluzioni, però solo laddove si evincono evoluzioni.
Purtroppo si testimoniano, in realtà, grandi risultati di forte involuzione, con una ragione che rivendica la parola RIFORMA. Mi sono chiesta cosa significa letteralmente questa parola .
Riforma: Modifica volta a dare un nuovo e migliore assetto a qualcosa, in particolare in ambito politico, sociale, economico. MIGLIORE E NUOVO: parole chiavi che in tempi di crisi dovrebbero essere il ‘ verbo ‘.
Mi corre l’obbligo, a questo punto, per una sommaria e giusta diffusione di informazioni di oggi e di ieri, di scansionare in modo breve e sintetico le riforme che sono state ‘perpetrate’ al sistema scolastico italiano dall’anno 2000 ad oggi.
• Riforma Berlinguer anno 2000 (grande riordino con attenzione ad una scuola-lavoro e applicazione dell’autonomia scolastica)
• Riforma Moratti 2003 (abrogazione riforma Berlinguer e alternanza scuola- lavoro, maestro unico e mantenimento autonomia scolastica)
• Governo Prodi 2006 Ministro Fioroni (‘ritorno al passato’ rimandi estivi e stabilità del precariato)
• Riforma Gelmini 2008 ( valorizzazione scuola privata, scuola = impresa e scuola = ammortizzatore sociale )

Nella vita tutto è opinabile anche questa semplice sintesi. Sfido però chiunque a dimostrare che in questi anni la scuola ITALIANA abbia avuto un riordino di qualità e di competitività. E’ sotto gli occhi di tutti il vano tentativo e molto spesso a forma di elastico, di intenzioni credibili e innovative e di proposte a favore della qualità.
Dopo questo non breve preambolo, mi immedesimo nei problemi che vivo giornalmente a scuola e che riguardano la mia condizione di Docente di Laboratorio Insegnante Tecnico Pratico. Siamo, come risaputo ormai, vittime di uno stillicidio in termini di esuberi. Gli Insegnanti Tecnico Pratici rappresentano il numero più elevato nel totale degli esuberi nella scuola di tutte le categorie.
E’ il momento di dire basta alla vessazione nei nostri confronti, basta al non riconoscimento di ruolo richiesto conclamato e sottoscritto! Rivendichiamo giustizia sociale e dopo anni ed anni di governi, di ministri, di sottosegretari, di interrogazioni parlamentari, di soluzioni dell’ultima ora, di palliativi vari chiediamo il riconoscimento ufficiale della nostra figura e la giusta dignità di docente che ci compete!!!
Le attuali dichiarazioni del Ministro in carica Prof. Francesco Profumo hanno fatto intendere che la dinamicità e la competenza devono rappresentare la svolta.
“[..] .. una scuola proiettata nel futuro non può limitarsi a un’interazione unica e statica che si estrinsechi nel professore in cattedra e nello studente al banco di fronte”.
Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – Francesco Profumo.
IX Congresso Nazionale dell’associazione dei presidi Anp – Fiuggi 2 dicembre 2011
Vogliamo i nostri studenti italiani e tutta la parte giovane del popolo più preparati e più competenti per dare ricchezza alla nazione. Nello specifico si chiede a gran voce dal mondo del lavoro, dalle istituzioni che i giovani (futuro di ogni nazione) conseguano i titoli e le competenze per la crescita e la produttività del paese.
Titoli e competenze sono fondamenti di base per un giusto modello democratico.
Quindi per esempio, tornando a ragionare in piccolo e sulla categoria degli ITP e su quello che sta subendo, la competenza negli istituti tecnici e professionali, lo ribadisco da tempo ormai, è ineluttabile associazione all’ ATTIVITA’ DI LABORATORIO E AL DOCENTE DI LABORATORIO.
Il gruppo Facebook ‘Io sto con gli ITP’ è una testimonianza di come la categoria rivendica il giusto ruolo, senza ma e senza se. Non smetteremo mai di urlare a gran voce : IO STO CON GLI ITP!

Teresa Sicoli. Docente di Laboratorio, ITP, Insegnante Tecnico Pratico.

Potrebbero interessarti anche...