Alcool test, tasso alcolemico e guida di autoveicoli. Il caso dello chef piemontese Davide Scabin

Sabato mattina alle7,00 circa il bravo chef piemontese Davide Scabin nel tentativo di soccorrere una sua conoscente che aveva avuto un incidente è incappato nell’alcool test risultando positivo.

Il tasso alcolemico che è stato riscontrato a Scabin era di ben 2,3 g/l. (ricordiamo che il limite di legge è 0,5 g/l e che oltre 1,5 g/l c’è la confisca del veicolo).

Il caso fa riflettere in quanto apprendiamo dai media che lo chef si sia messo alla guida dell’auto esclusivamente per aiutare una persona. Non avrebbe dovuto farlo in quanto non era in grado, 2,3 grammi di alcool per litro di sangue sono un’enormità. Certo è che quando una persona ha bisogno di aiuto, alcool o non alcool giustamente uno cerca di intervenire.

Detto questo cari amici, l’alcool va usato con moderazione. Vi garantiamo che se c’è da discutere sul limite di legge di 0,5 g/l, certamente basso, sopra 1,5 g/l non si è più in grado di guidare.

In rete si leggono molti post o commenti a favore di Scabin e altrettanti contro il suo comportamento. Noi preferiamo guardare il lato educativo di questo fatto che è quello che dice che l’alcool va assunto con moderazione, perché è facile commettere errori quando si è bevuto troppo.

Ricordiamo infine a tutti i moralizzatori o presunti tali che “sbagliare è umano”.

Potrebbero interessarti anche...