Famiglia, religione e bellezza sono queste le priorità degli italiani

Famiglia, religione, bellezza sono le cifre di lettura della società italiana nel 2011, secondo il Censis. L’indagine presentata da Giuseppe De Rita fotografa così un’Italia radicalmente diversa da quella dello scorso anno dove a trionfare era la mancanza di prospettive e l’individualismo. I dati diffusi ieri e ripresi da La Stampa (da cui è tratta l’immagine) e Repubblica sottolineano come, secondo il 64% degli intervistati, in famiglia venga meno il desiderio di consumare in maniera smodata e i genitori siano il modello da seguire per quasi il 22%. Sette su dieci sono convinti che vivere nel bello renda migliori e proprio per questo l’Italia può ancora offrire delle speranze. Torna poi alla ribalta anche la religione, seguita dal 65% contro il 45% di una simile indagine compiuta nel 1988. Oltre alla famiglia e alla religione, tra i valori fondamentali si piazzano anche i legami comunitari locali, indicati da quasi il 10% del campione. Mentre gli eccessi vengono visti come un difetto: quasi il 90% chiede misure più severe contro guida pericolosa, abuso di alcol, droghe ma anche contro l’eccesso di cibi ipercalorici che causano obesità. (E siamo al contr’ordine, in un solo anno. Anche questo è merito di Monti?)

via Club di Papillon

Twitter @liboriobutera

Potrebbero interessarti anche...