Buona Pasqua a tutti gli amici di A Ruota Libera

Nella Pasqua si assembrano i simboli più potenti della cristianità, spiegati oggi da un ampio articolo sul Corriere della Sera. L’agnello, immolato già nella tradizione ebraica, diventa il Cristo che muore per dare la vita all’uomo; il pane azzimo, senza lievito e appartenente all’ebraismo, segna il passaggio alla nuova stagione che per i cristiani è l’era di Cristo; l’uovo è il seme primordiale, simbolo di resurrezione, fertilità, perfezione e sapienza nelle diverse culture; infine la colomba, segno di dolcezza e fratellanza universale, nel becco tiene il ramoscello d’ulivo che, secondo il racconto della Genesi, portò a Noè per avvisarlo della fine del diluvio e dell’inizio di una nuova pace tra Dio e gli uomini.

via Club di Papillon

Twitter: @liboriobutera

Potrebbero interessarti anche...