Crisi – Come è cambiata la vacanza degli italiani

Gli italiani in tempi di crisi cambiano il modo di fare vacanze, senza rinunciarvi. Un’indagine del Centro Studi del Touring Club mostra come siano diminuiti i pernottamenti all’estero e le tradizionali vacanze al mare a partire dalla settimana bianca, mentre cresce la domanda di ospitalità meno tradizionale e di breve termine. Accanto agli agriturismo si impongono i piccoli borghi ricchi di fascino e cultura, con sistemazioni che variano dagli ostelli ai b&b fino agli alberghi diffusi. E i motori del turismo diventano food&wine, ma anche il paesaggio che per il 50% è ancora agrario. A cambiare però è anche il pubblico di riferimento: cresce la quota degli over 65, che ha maggior disponibilità di tempo e reddito. Tra le sorprese anche il nuovo (antico) modo di spostarsi: secondo una ricerca dell’Università di Ca Foscari oltre il 50% dei viaggiatori europei preferisce il treno per avere la libertà di fare altro.

via Club di Papillon

twitter: @liboriobutera

Potrebbero interessarti anche...