Biella, Festival nazionale del risotto italiano – Le nostre interviste ai maestri rosottieri

Le nostre telecamere non potevano mancare a quello che è diventato un appuntamento fisso dell’autunno biellese: il Festival del Risotto [www.festivaldelrisottoitaliano.it/]. La seconda edizione ha aperto i battenti sabato scorso e li chiuderà domenica sera. L’ultima giornata sarà caratterizzata da un gustosissimo gemellaggio fra il riso della Baraggia e il prezioso tartufo di Alba.

Alla fine della kermesse si conteranno ben ottantuno risotti diversi, saranno preparati dai maestri risottieri provenienti dalle aree particolarmente vocate per questo delizioso piatto come il Biellese e il Vercellese, padroni di casa, ma anche dal Delta del Po e dal Veronese che utilizzano a loro volta le eccellenze dei loro territori: la Dop di Baraggia, l’Igp del Delta del Po e del Vialone Nano Veronese Igp.

Chi ci segue sa che per noi il risotto è uno dei piatti preferiti dunque non potevamo non raccontare l’evento, lo abbiamo fatto intervistando tre dei maestri risottieri presenti. Il primo è Franco Ramella che ci presenta un risotto particolarissimo realizzato con la birra Menabrea e un formaggio tipico del luogo, lo “sbirro”, ma ce lo descrive lui stesso nel video che segue.

Proseguiamo con altri due succulenti risotti, il primo, o se preferite la prima, è la Panissa, particolarmente gradita a chi scrive. La presenta Angelo Silvestro, detto “Balin”. Il secondo è tipico del veronese, preparato dai maestri risottieri dell’Isola della Scala che presentano il “Risotto all’Isolana”.

Potrebbero interessarti anche...