Lettera aperta dei Congelati SSIS non in GaE alle Istituzioni e ai Sindacati

All’On. Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Alla VII Commissione della Camera dei Deputati

Alla VII Commissione Permanente del Senato della Repubblica

Agli Onorevoli Deputati e Senatori del Parlamento

Alle Organizzazioni Sindacali

Oggetto: Inserimento di tutti i “Congelati SSIS” nelle Graduatorie ad Esaurimento

Siamo un gruppo di corsisti del Tirocinio Formativo Attivo (TFA) che sta completando, tramite questo percorso formativo, il percorso di abilitazione all’insegnamento iniziato con la Scuola di Specializzazione per l’Insegnamento Secondario (SSIS). Una volta “congelata” la SSIS siamo stati ammessi, in qualità di “soprannumerari” ai corsi di TFA, come stabilito dal DM 249/2010 e dal successivo DM dell’11.11.2011 (art.1, comma 19).

La presente comunicazione vuole portare l’attenzione sulla disparità di diritti all’interno del gruppo dei cosiddetti “congelati SSIS”, in particolare in relazione all’inserimento e/o permanenza nelle Graduatorie ad Esaurimento (GaE).  Esistono, infatti, tre casi: (1) corsisti inseriti con riserva nelle GaE, (2) corsisti eliminati dalle GaE, (3) corsisti non inseriti nelle GaE. Precisiamo che i casi (2) e (3) non sono venuti a crearsi per motivi dipendenti da volontà personali, ma solo a causa del comportamento difforme dei vari Uffici Scolastici, delle indicazioni contraddittorie e della legislazione non omogenea. Dunque, la mancanza di precise e unitarie linee guida ha messo molti “congelati” in una condizione di svantaggio rispetto a coloro i quali, invece, hanno avuto la possibilità di inserirsi nelle GaE con riserva.

Precisiamo che, a proposito della posizione dei “congelati SSIS”, il MIUR, con la nota prot. n. 4924, del 27 giugno 2012, ha chiarito che “le posizioni di riserva devono essere conservate in attesa del loro scioglimento mediante la prevista, diversa modalità di conseguimento dell´abilitazione”, e ha ribadito, con la nota prot. n. 549 del 28 febbraio 2013, come “il TFA sia semplicemente lo strumento tecnico attraverso il quale il “congelato” completa il percorso SSIS, conservando pertanto i diritti precedentemente acquisiti in base all’ordinamento previgente in merito allo scioglimento della riserva e al conseguimento dei punteggi previsti nelle graduatorie in cui è inserito”.

Alla luce di quanto sopra, si rende necessario determinare in modo chiaro un’omogeneità di trattamento per tutti i “congelati SSIS” in procinto di conseguire l’abilitazione tramite TFA. Tale parità di trattamento si potrà ottenere solo tramite una riapertura straordinaria delle GaE per consentire l’inserimento di tutti i “congelati SSIS”, e non solo di coloro che sono già inseriti con riserva.

Le limitazioni alle quali sono sottoposti i ”congelati SSIS” non inseriti con riserva, nella fattispecie l’inclusione nelle sole Graduatorie d’istituto di II fascia, appaiono ingiuste e discriminatorie rispetto a diritti che dovrebbero essere già stati acquisiti, così come contemplato dalla nota del Miur prot. n. 549 del 28 febbraio 2013.

Fiduciosi in un benevolo accoglimento, ringraziamo anticipatamente e porgiamo distinti saluti.

https://www.facebook.com/groups/157369381088156/             Email: leonardo.pagano@virgilio.it

Potrebbero interessarti anche...