ESTERI – DI BIAGIO (SC), BASTA “MALA-COOPERAZIONE”, PRESTO RIFORMA

Roma, 27 settembre 2013 – “Quanto denunciato dai giornali nei giorni scorsi, in merito alle criticità della cooperazione allo sviluppo da parte dell’Italia, è soltanto la punta dell’iceberg di un sistema che dovrebbe essere virtuoso ma che si è rivelato fallato e sul quale sarebbe ormai inderogabile operare una riforma”. Lo dichiara Aldo Di Biagio, Senatore di Scelta Civica e presentatore di una interrogazione al Ministro Bonino. “Malgrado la pesante riduzione degli stanziamenti degli ultimi cinque anni – spiega – sono proliferate le missioni di “esperti” con importanti onorari e moltiplicati i progetti lasciati a metà sebbene già finanziati”. “Non esiste rendicontazione né monitoraggio di quanto operato all’estero dagli esperti del Mae – sottolinea – mentre molti progetti virtuosi finiscono con il non vedere mai la luce”. Di Biagio conclude “Chiediamo al Ministro Bonino di riferire su quanto è davvero accaduto sul versante della Cooperazione al fine di fare chiarezza in un comparto di notevole importanza per il ruolo del nostro Paese all’estero e di consentire, nel contempo, una rapida riforma della legge regolante la cooperazione rimandata per troppi anni”.

Potrebbero interessarti anche...