Costituzione Italiana – La Cisl Scuola di Milano a favore del blocco delle graduatorie?

Abbiamo ricevuto moltissime segnalazioni indignate da parte di precari della scuola di area Cisl che denunciano la posizione assunta dalla CISL – Scuola di Milano. Il sindacato milanese ha infatti deciso (sposandone la linea?) di pubblicare sulla home del proprio sito una mail ricevuta probabilmente da un loro tesserato (leggi) che recita così: “Per contrastare il rinnovo delle graduatorie ad esaurimento con il trasferimento di provincia invia al più presto la seguente mail a a luciano.chiappetta@istruzione.

Testo della mail:
Non voglio il rinnovo delle graduatorie ad esaurimento con il trasferimento di provincia perché ritengo di aver diritto di mantenere la mia posizione in graduatoria e non vedermi scavalcato da altri candidati delle altre province, ad una futura stabilizzazione dopo anni di precariato nella provincia di Milano“.

Abbiamo deciso di vederci chiaro. Da indiscrezioni giornalistiche pare che i signori della Cisl Scuola di Milano si sarebbero rivolti al sen. Pittoni affinchè questo inserisse in un provvedimento le norme considerate anticostituzionali pur di tenere bloccate le graduatore ad esaurimento.
Se tali indiscrezioni sono vere, ci viene da fare una considerazione semplice, semplice, ma al contempo dura: altro che sindacato democratico e confederale (ma noi siamo stati sempre critici verso l’operato dei “patinati”). Addirittura potrebbe essere etichettato come sindacato leghista e campanilista e questo atteggiamento farà sicuramente rivoltare nella tomba i padri fondatori della CISL. Quella CISL della prima ora che difendeva i lavoratori, tutti i lavoratori.

Se qualcuno di voi non è d’accordo con la loro linea può far sentire la propria voce attraverso il servizio messo a disposizione da loro stessi sul sito “Esprimi un opinione” e raggiungibile attraverso questo [LINK]