Le mogli non vogliono più cucinare (per questo motivo si sfasciano le famiglie?)

Cresce il numero degli italiani che sceglie di pranzare fuori casa: secondo un’indagine Fipe sarebbero ormai a quota 9 milioni gli italiani che consumano circa 1,8 miliardi di pasti fuori casa per una spesa totale di circa 12 miliardi di euro. Negli ultimi quindici anni la percentuale dei cittadini che consumano il pranzo fuori casa è salita del 10%, arrivando all’attuale 30%. Una vera e propria àncora di salvataggio per parte della ristorazione italiana che, secondo Il Giornale, sarebbe da attribuirsi alla “cocciutaggine delle mogli scansafornelli“. In tema pausa pranzo sul Corriere della Sera si registra l’intervento di Gregorio Fogliani presidente di Qui Group che propone un buono pasto elettronico per legare al classico buono una serie di nuovi servizi.
(Il matrimonio non tiene se un particolare come il cibo viene negato. Suor Germana a Torino faceva i corsi pre matrimoniali insegnando a cucinare, che è un modo per comunicare. Senza dialogo non c’e amore.)

via Club di Papillon


Potrebbero interessarti anche...