Scuola – La petizione delle “maestre fantasma”


C’è una categoria, forse la migliore, di insegnanti da tempo costretta a vivere in un limbo. Si tratta delle maestre che insegnano nella scuola primaria che a causa di una legge beffa possono si accettare le supplenze e quindi insegnare ai bambini, ma non potranno mai avere un dignitoso posto in ruolo.

Questo perchè il Decreto interministeriale del 10/03/1997 nonostante ribadisca che i diplomi di maturità magistrale conseguiti entro il termine dei corsi avviati nell’anno scolastico 1997/98, o comunque conseguiti entro l’anno scolastico 2001/2002, conservano, in via permanente il valore abilitante e consentono di partecipare ai concorsi ordinari a cattedra.

Nonostante ciò le maestre diplomate magistrale sono state relegate in terza fascia con il compiacimento silenzioso di sindacati e istituzioni. In verità la politica, o una parte di essa, da tempo sollecita il ministro a trovare una soluzione, con loro vivono la stessa identica situazione i docenti di laboratorio privi di idoneità all’insegnamento, ma abilitati.

Per queste categorie di seri lavoratori della scuola, qualche lieta novità potrebbe esserci dopo l’avvio dei TFA, per sollecitarla le maestre hanno deciso di attivare una petizione che intende quindi ottenere il riconoscimento definitivo del valore abilitante del diploma magistrale, prima che lo stesso venga definitivamente cancellato, inoltre chiedono espressamente l’inserimento nelle Graduatorie ad Esaurimento.

Qui il la petizione [LINK]

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. 15 Maggio 2012

    […] una petizione on line per sollecitare il ministro trovare una soluzione alla loro situazione [http://www.liboriobutera.com/2012/05/11/scuola-la-petizione-delle-maestre-fantasma/], il FLI invece ha presentato l’ennesima interrogazione al ministro avente lo stesso scopo […]