Utilizzazoni ed assegnazioni provvisorie del personale docente 2012-2013, educativo ed ATA, la nuova nota del MIUR

Di seguito pubblichiamo la nota prot 5667 con la quale il MIUR invita le direzioni regionali ad assicurare la validità delle domande di utilizzazione e assegnazione provvisoria presentate in formato cartaceo.
La nota fa seguito ad un intervento delle OO.SS presso l’amministrazione conseguente all’attivazione da parte di alcuni uffici territoriali di procedure per la presentazione esclusivamente on line delle domande di utilizzazione, procedure che sia per la brevità dei tempi sia per imprecisioni e incongruenze emerse, avevano suscitato comprensibili proteste da parte delle nostre strutture coinvolte e dei docenti interessati.

Ecco la nota

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Dipartimento per l’Istruzione
Direzione generale del personale scolastico

Ufficio IV

Prot. n. AOODGPER 5667 Roma, 23.7.2012

Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali
LORO SEDI

Oggetto: Utilizzazioni ed assegnazioni provvisorie del personale docente, educativo ed A.T.A. per l’anno scolastico 2012/13. Presentazione domande.

Questa Direzione Generale è venuta a conoscenza di misure organizzative adottate autonomamente in alcuni Ambiti Territoriali, volte ad ottimizzare la procedura di trasmissione, ricezione e lavorazione delle domande di utilizzazione e di assegnazione provvisoria, presentate dal personale interessato nei termini stabiliti con nostra nota circolare prot. n. AOODGPER 5375 del 12.7.2012.
Nelle more della definizione della procedura relativa ai provvedimenti concernenti le utilizzazioni e le assegnazioni provvisorie, al fine di garantire il corretto e regolare avvio dell’anno scolastico 2012/13, è necessario che il personale docente, educativo ed A.T.A. interessato sia messo in grado di presentare le istanze con modalità efficienti ed efficaci.
Si chiede, pertanto, a codesti Uffici Scolastici Regionali di verificare che gli uffici degli Ambiti Territoriali e le istituzioni scolastiche coinvolte non pongano all’utente condizioni restrittive per la presentazione delle istanze in questione e, al contrario, di vigilare affinché venga ridotto al minimo lo stato di incertezza e fermento in cui l’utente stesso potrebbe trovarsi nel dover osservare disposizioni emanate d’urgenza.
In particolare, fatta salva la proposta di ulteriori modalità di presentazione, si pregano codeste Direzioni Regionali di assicurarsi che sia confermata, per il personale interessato, la consueta possibilità di produrre le domande in forma cartacea.

IL DIRETTORE GENERALE
f.to Luciano Chiappetta

Potrebbero interessarti anche...