Bene l’Inter che vince contro il CSKA a Mosca, bene anche la Roma che passa per 2-1 contro lo Sporting

La sindrome della Juve che ha accompagnato l’Inter in questi ultimi anni si stava materializzando a Mosca, questo pomeriggio. In particolare quando l’ex juventino Vieira, si è infortunato al polpaccio ed è dovuto uscire dal campo. Al suo posto è entrato Stankovic e subito dopo la squadra russa è passata in vantaggio grazie anche ad un disimpegno errato di Cordoba.  La squadra russa, fino a quel momento aveva dimostrato di essere superiore all’Inter, soprattutto nella velocità. Ma si sa, laddove hanno fallito Napoleone ed Hitler, ha sempre vinto Mancini e anche stasera si è confermato imperatore di Mosca. Il primo goal lo ha segnato Crespo, sfruttando un errore della squadra moscovita, il secondo grazie ad una papera alla Dida, Samuel segna la rete della vittoria. 2-1 è il risultato finale. Qualche critica verso Mancini mi pare doverosa. Non ho capito la disposizione della squadra fino al momento dell’infortunio di Veira, in particolare mi ha lasciato perplesso la posizione iniziale di Cambiasso, posizionato sulla fascia sinistra.  Mah! Stranezze manciniane, conta il risultato anche questo è vero, ma non sempre però si gioca a Mosca e poi bisogna ricordargli che la sindrome della Juve è in agguato e oggi in parte si è manifestata, per cui niente errori. L’altra squadra impegnata in Champions, la Roma, ha vinto davanti al pubblico di casa per 2- 1 contro lo Sporting Lisbona. In goal per i giallorossi Juan e Vucinic, ma durante la gara si è infortunato Totti, sostituito con l’autore del goal della vittoria Vucinic.

Potrebbero interessarti anche...