Ginevra – E’ bastata una briciola di pane a fermare il Big Bang

Ricordate il famoso e sofisticato acceleratoredi particelle Lhc che dovrebbe ricreare il Big Bang? Ebbene è bastata una mollichina di pane per metterlo nuovamente Ko. Da tempo l’Organizzazione europea per la ricerca nucleare (Cern) lavora a questo colossale progetto che dovrebbe permettere agli scienziati di comprendere fino in fondo l’orogine del Big Bang e dunque la nascita dell’Universo.

Tutte le volte che si è pronti ad avviare la sofisticatissima struttura, quasi per volere divino, accade qualcosa che manda all’aria tutti gli sforzi dei ricercatori. Adesso è bastata una mollichina di pane portata nel circuito da un uccello che è riuscito a superare i sofisticatissimi sistemi di sicurezza (Azz!) e a mandare all’aria mesi e mesi di test e di lavoro. Lo hanno reso pubblico gli stessi ricercatori dell’Lhc: “L’impatto ha provocato un’interruzione delle operazioni del sistema di criogenia, mentre l’uccello è riuscito a scappare illeso, ma senza pane”, si legge sul sito. Ma, “il sistema di sicurezza si è attivato e dopo l’identificazione della causa, il raffreddamento della macchina è ricominciato”, ed i settori hanno rapidamente ritrovato le temperature operative. “L’incidente – spiega la nota – è stato simile nei suoi effetti ad una normale interruzione di corrente”.


Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Paolo Salvaggio ha detto:

    Peccato… io e da ormai un anno che non aspetto altro!