I templi siciliani sanno guardare bene il sole; più di quelli greci

I templi di epoca classica, come quelli in Sicilia, sono orientati a Est, dove appunto il sole sorge. Fin qui nulla di strano se non fosse che Alun Salt, docente dell’istituto di archeologia dell’università di Leicester (Inghilterra), ha individuato un particolare. Lo studio che egli stesso ha condotto sui templi classici, ha evidenziato il fatto che quelli agrigentini, sono più “ellenici” dei greci. Infatti 40 su 41 templi siculi sono perfettamente orientati a Est. Nella penisola ellenica, invece, su 84 templi studiati, solo la metà sono allineati sull’asse Est-Ovest. La spiegazione, secondo Salt, andrebbe ricondotta al fatto che in Grecia, questi luoghi di culto eretti intorno al 400 a.C. erano costruiti in luoghi ritenuti sacri da generazioni, sui resti degli edifici micenei (megaron). I templi in Sicilia, invece, erano costruiti nuovi dai coloni nei pressi delle città, per sentirsi vicini alle proprie tradiizioni ed origini, in quanto più integerrimi nel praticare le proprie tradizioni religiose.

Si, i templi siciliani sanno guardare il sole; ma è la Sicilia stessa il sole!


Potrebbero interessarti anche...