La Cgil Scuola contro il blocco degli scrutini?

In questi mesi, assieme ai coordinamenti dei precari e a tutte quelle forze nate spontaneamente in difesa dell’Istruzione, abbiamo individuato come unica vera arma per contrastare la scure GelminTremontiana, il blocco degli scrutini. L’iniziativa, accolta positivamente dai lavoratori della scuola, probabilmente ha spinto Mimmo Pantaleo della FLC-Cgil a scrivere una lettera che in qualche maniera pare  invitare a “disertare” appunto l’utile iniziativa.

Lettera che trovate qui [Link] e che ha ricevuto una immediata e seccata risposta da parte dei COBAS – Scuola [LINK], l’organizzazione sindacale di base che ha sposato la protesta e la sta promuovendo nelle scuole. Per quanto ci riguarda troviamo penoso che, in un momento delicato come questo dove tagli mai visti prima stanno mettendo in ginocchio la Scuola,  ci sia anziché coesione, una “guerra” fra le organizzazioni sindacali.  Tutto ciò infatti risulta  incomprensibile agli occhi dei lavoratori che si appellano  all’unità e al fronte comune.

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. acro ha detto:

    Ottimo lavoro!
    Volevo solo indicarvi che il link “Lo sciopero è legale” non funziona a dovere…
    Io sono convinto che è legale e vorrei che anche gli altri lo sapessero.
    Grazie e buona continuazione