ASSUNZIONI – TFA – SISMA – INIDONEI: RESOCONTO DELL’INCONTRO AL MIUR

Di seguito il resoconto del confronto che si è svolto nella mattinata di ieri, 2 agosto 2012, presso il MIUR.

ASSUNZIONI
Si attende da un momento all’altro l’autorizzazione del contingente per le assunzioni in ruolo del personale docente e educativo.
Per il personale ATA il Tesoro si è, invece, riservato un periodo”interlocutorio” per accertare le disponibilità reali successivamente ai trasferimenti. Resta il problema del transito del personale inidoneo.
E’ in dirittura d’arrivo anche il contingente dei dirigenti scolastici che ammonterà a 1213 posti, pari a 1353 disponibilità a cui sono stati sottratti i 140 esuberi.

TFA
Da parte di tutte le OO.SS. si è levata la protesta per l’esito dei test di ammissione per i quali si sono riscontrate oltre a domande contenenti anomalie, errori e ambiguità, situazioni eclatanti e diffuse di mancato superamento delle prove da parte della maggior parte degli aspiranti.
La CISL Scuola, ha sottolineato che l’incredibile esclusione di massa che si è verificata, e che ha colpito particolarmente alcune classi di concorso, si deve ascrivere all’ambiguità oltre che alla mancanza di chiarezza che ha caratterizzato la partita dei TFA dai decreti Gelmini in poi. Abbiamo evidenziato come la situazione che si è creata aggrava ancora di più le drammatiche condizioni di migliaia di precari, e abbiamo chiesto con forza un intervento del MIUR sia per accertare le responsabilità di questo fenomeno paradossale, sia per individuare possibili soluzioni, quali prove suppletive o il ritocco del punteggio in concomitanza di test errati. Appare, infatti, incredibile e contrario agli stessi interessi dell’amministrazione che i risultati della prima delle tre verifiche previste per la partecipazione ai corsi abbiano determinato una platea di aspiranti addirittura inferiore ai posti banditi.

Il dott. Chiappetta ha comunicato la disponibilità del Ministro ad individuare possibili soluzioni tanto che è già stata avviata la costituzione di una banca dati dei test errati o ambigui, da sottoporre al vaglio di una apposita commissione di controllo, i cui lavori dovrebbero concludersi al massimo entro i primi giorni di settembre. Il Ministro si è riservato di assumere decisioni al riguardo successivamente alle verifiche in corso.
Avendo ricevuto notizia che alcune università hanno già fissato le date degli scritti per i primi di settembre, abbiamo chiesto che siano sospese le prove fino a che non sarà conclusa l’istruttoria voluta dal Ministro.

SCUOLE COINVOLTE DAL SISMA
Il Capo dipartimento ha informato che sono state già stanziate risorse per 1.225.000 € per l’acquisto di materiali e dotazioni scolastiche varie con assegnazione diretta da parte del MIUR alle scuole che hanno subito danni dal sisma. Ferma restando la conferma dell’attuale consistenza dell’organico di fatto, che non subirà riduzioni anche in presenza di “migrazioni” di alunni, non ci sono, invece, al momento certezze sulle risorse per l’ampliamento dell’organico. L’amministrazione è in procinto di avviare un monitoraggio per individuare gli spostamenti degli alunni nelle tre regioni interessate (vengono segnalati incrementi di alunni in particolare extracomunitari nella provincia di Milano e nel Veneto) al fine di poter individuare gli aumenti di organico necessari.

INIDONEI
Il Ministro è intenzionato a firmare il provvedimento per il transito d’ufficio nei ruoli ATA solo successivamente alla conversione in legge del D.L. 9572012. Pertanto è possibile che già dalla prossima settimana si riprenda il confronto sui contenuti del decreto.

CISL – Scuola

Potrebbero interessarti anche...