Il principe degli enologi. Tachis si ritira a vita privata

Giacomo Tachis, il “principe” degli enologi italiani, lascia l’attività ” (…)perché ho 77 anni, ho avuto grandi soddisfazioni e ora voglio dedicarmi interamente alla famiglia, ai miei nipoti e ai miei libri”. Piemontese ed originario di Poirino (Torino), trapiantato in Toscana , è l’inventore di vini celebri come il Sassicaia, il Tignanello e Solaia. Dopo aver studiato ad Alba presso una scuola di enologia e dopo significative esperienze professionali, nel 1961 è arrivato in Toscana, nella casa vinicola Marchesi Antinori, dove ha svolto la sua attività di direttore per ben 32 anni. Ha detto: “In Italia basta voler produrre bene per ottenere risultati perché c’é sole, luce, i terreni sono esposti bene, si tratta di investire e lavorarci”. Tra produttori francesi ed italiani, Tachis dice che: “”Un fatto tra noi e i francesi. Sono stati più furbi ma non sono mica imbattibili”.

Tachis comunque continuerà a seguire vino e agricoltura ma nel privato della sua casa fiorentina


Potrebbero interessarti anche...