Napoli – Il Presidente della Camera ha incontrato la “scuola”

Cominicato Stampa – Sabato 24 novembre il Presidente Fini ha incontrato, a Napoli, una delegazione di docenti e personale ATA precari (guidata da Giorgio Mottola, Responsabile Nazionale del settore Scuola di FLI) che hanno voluto rappresentargli lo stato di totale abbandono in cui versa la scuola italiana e la scarsa attenzione che questo governo, come gli altri, ha nei confronti del precariato.
In particolare a ll’attenzione di Fini è stato posto il problema del percorso abilitante speciale a tutt’oggi fermo e ingabbiato in pastoie burocratiche che ne rallentano l’approvazione.
La preoccupazione dei docenti , rappresentata con forza al Presidente della Camera, è che la lentezza dell’iter procedurale che visto l’avvicinarsi dello scioglimento delle camere rischia di slittare alla prossima legislatura.
I docenti si sono, poi, soffermati sull’assurdità dei vincoli che la bozza di provvedimento contiene e che lascerebbero fuori migliaia di docenti a cominciare dagli insegnanti tecnico pratici (fortemente sostenuti dal CONITP) che attendono da anni, strumento musicale, alcune discipline AFAM e decine di classi di concorso attualmente escluse.
Il Presidente Fini ha assicurato tutta la sua disponibilità ad interessarsi personalmente della vicenda sottolineando che tale provvedimento proprio perché non comporterebbe oneri aggiuntivi per la finanza pubblica puo’ essere agevolmente approvato nel corso della vigente legislatura.
L’on. Luigi Muro, presente all’incontro, che con l’on. Aldo Di Biagio e l’on. Fabio Granata da tempo si batte in Parlamento per porre a soluzione il problema, ha ribadito che “per cambiare il sistema occorre dare un segnale forte a partire dalla risoluzione del problema precariato indegno di un paese civile”

Qui il comunicato del CONITP

Potrebbero interessarti anche...