Un Caso di meningite “turba” lo storico Carnevale di Ivrea.

E’ iniziato ieri lo storico carnevale di Ivrea che vedrà da domenica a martedì la tradizionale battaglia delle arance. Ieri era il giorno dei bambini, uno dei più belli con i piccini provenienti da tutto il canavese e non solo che invadono le piazze e i giochi messi a disposizione dall’organizzazione. Il giovedì dei bambini è un momento tra i più belli e colpisce profondamente chi ci assiste, è un inno alla gioia che ieri ha dovuto fare i conti con un caso di Meningite batterica da meningococco che ha colpito una giovane studentessa di 17 anni, ora in cura presso l’ospedale di Biella (le notizie dicono che sta bene e che non è assolutamente in pericolo di vita). Le cure preventive apportate tempestivamente a tutti gli individui che hanno frequentato gli stessi luoghi della giovane, non hanno tolto dalla città e dal circondario la “paura”, inevitabile dopo gli allarmismi che avevano seguito i casi di meningite in veneto.

Molte mamme hanno quindi ieri preferito non far frequentare ai loro figli luoghi affollati e probabilmente sarà così anche per i prossimi giorni, ad iniziare con la sfilata e lo spettacolo pirotecnico di sabato sera.

Se i timori sono più che comprensibili, è però doveroso precisare che i casi di Meningite in Italia che si sono verificati in questi ultimi mesi sono in linea con gli anni passati e che all’aperto i rischi di contagio sono minimi anche se questa patologia è per tanti versi misteriosa. Crediamo quindi che qualche ora trascorsa all’aperto ad assistere alla caratteristica battaglia delle arance non posa che far bene e assistere alla battaglia delle arance fa sempre piacere. Noi tifiamo per gli Scacchi dove abbiamo amici che “tirano”.

Di seguito vi lascio un video che ho realizzato sulla battaglia delle arance.


Potrebbero interessarti anche...