Speciale Vinitaly 2009 – I vini di Ruggero Rizzuto

ruggero-rizzuto

In questi anni, fidandoci del nostro Gusto, abbiamo selezionato diversi vini per poi presentarveli, da soli o abbinati ai nostri succulenti risotti. Attraverso tali vini abbiamo conosciuto l’Italia o meglio una parte di essa, quella piccola e agreste composta da piccoli produttori che mossi da grande passione e amore continuano, tra mille difficoltà, a produrre vini di grande valore.

Oggi però ritorniamo alle origini, alle nostre origini siciliane, lo facciamo presentandovi un’azienda, la Rizzuto Guccione di Cattolica Eraclea che nel 2003 ha deciso di entrare nel mercato enologico e lo ha fatto con un vino molto apprezzato e ormai diventato storico, l’Ibisco. Un rosso rubino blend di Nero d’Avola, Merlot e Cabernet Sauvignon. Ma da allora la Rizzuto-Guccione di strada ne ha fatta tanta, adesso a fare compagnia all’Ibisco vi sono: Statale 115, un Merlot in purezza maturato per un anno in barriques di rovere di Allier, il Piconello Rosso, di uve Cabernet Sauvignon, il Piconello chiaro e il Piconello bianco di uve Grillo; infine Jannicello, di Nero D’Avola.

L’ultimo nato è il “Riz”, ma di questa nuova idea partorita dal “vulcanico” Ruggero Rizzuto, titolare nell’omonima azienda, ne parliamo nel video che segue.


Potrebbero interessarti anche...